Nello scorso articolo si parlava di nuove forme di investimento come ad esempio i Bitcoin.

Se guardiamo per un attimo il suo grafico, specialmente negli ultimi giorni vediamo un rialzo unico nel suo genere, la domanda che sorge spontanea adesso è:

conviene ancora comprare?

La risposta attualmente non è complicata come si pensa e dipende come sempre da cosa vogliamo fare.

In altre parole se vogliamo fare un investimento nel breve periodo, è naturale aspettarsi un ritracciamento ovvero che il prezzo torni a battere i livelli precedenti.

Se è schizzato in alto, un po’ tornerà in basso, quindi non conviene comprare adesso e in ogni caso non dovremmo farlo coi bitcoin “fisici” ma magari attraverso i cfd, contract for difference, strumenti derivati, che sono dei contratti per acquistare o vendere un determinato bene.

Possiamo farlo, ad esempio, su un broker.

Mentre, se ragioniamo su un periodo medio-lungo non ci importa più di tanto, in quanto la flessione influirebbe comunque poco in percentuale sul totale e comunque utilizzeremmo altri sistemi non soggetti alle commissioni dei vari broker come ad esempio comprare i bitcoin direttamente e non attraverso contratti.

La soluzione migliore è differenziare perche dimezzi i rischi come sempre, quindi avrai meno possibilità di perdita assoluta.

Ora come ora, compra bitcoin “veri” per avere un’ulteriore alternativa agli euro e ai dollari, e al contempo aspetta a breve i “saldi” per specularci un po’ coi cfd sul broker di fiducia.

Sforzo decisionale minimo, doppio guadagno, nel breve e medio/lungo termine.

Se ti interessa capire come investire al meglio i tuoi soldi leggi qui: Informazioni

0 Comments

No Comment.

Ricevi subito per email l'accesso ad una serie di 3 video che cambieranno il tuo modo di pensare sulla gestione del denaro.