[GUADAGNARE 500 EURO E PIU’ AL GIORNO E’ POSSIBILE… investendo 200.000 euro nel modo giusto]

Facciamo un po’ di chiarezza ancora una volta con i numeri, quante pubblicità girano ormai che propongono guadagni di centinaia di euro al giorno in pochi semplici passi?

Guardiamo la realtà, troviamo principalmente sempre quelle 2-3 categorie:
-opzioni binarie che con un’operazione rischio 200 e guadagno se mi va bene 160
-corsi vari dove tutti diventano trader professionisti, basta pagare ed iscriversi con i broker che dicono loro
-hyip con rendimenti assurdi, dove oggi ci sono e domani scompaiono con i soldi degli investitori
-prodotti di network marketing dove il guadagno è dell’azienda o di chi ha investito molte risorse per la creazione della propria rete

Altro tipo di scenario invece sono per esempio i conti gestiti, ovvero quelle forme di impresa che se documentate da enti terzi e se fatte bene permettono a tutte le parti di guadagnare.

Ne abbiamo osservato un esempio da vicino, finora possiamo affermare che sono un buon metodo per supplire alle mancanze dei grandi enti a cui abbiamo affidato i nostri risparmi e che non vogliono renderci partecipi agli utili delle loro manovre nascoste con i nostri soldi.

Arrivando al concreto, nella nostra esperienza un rendimento globale può arrivare anche al 10/15% mensile, che nella maggior parte dei casi si tramuta per quanto ci interessa direttamente in quasi il 100% all’anno netto, mica male per aver affidato nemmeno direttamente una piccola parte del nostro capitale, che quindi resta nella nostra disponibilità e non in quote come soci per le banche(che sappiamo possono fallire da un momento all’altro).

Considerata quindi l’affermazione iniziale, diventa semplice matematica, basta prendere la calcolatrice e fare due conti: vogliamo 500 euro al giorno passivi di media? se il rendimento mensile è per dire dell’8% ci serviranno 500/8*100*31 giorni= 193.750 euro, semplice, come la realtà se la si conosce.

[Il network che non è un network]

Ma di cosa si parla quindi? Dopo qualche giorno ho deciso di scrivere questo post perchè informandomi e curiosando in vari gruppi qui su facebook, vedo che troppe sono le proposte che vengono spacciate come network seri, che andranno avanti anni e che permettono di guadagnarsi un buon stipendio, peccato però che ci siano sempre alcuni dettagli volutamente o meno nascosti, vediamo i principali:

-per iniziare l’attività bisogna pagare, che si tratti di pacchetti, punti, o autoconsumo, mi sembra logico che io azienda faccia pagare i venditori che lavorano per me 🙂

-non esiste il prodotto, o non è prezzato secondo le richieste di mercato, deve quindi essere venduto facendolo percepire con un valore aggiunto fuori dal comune, o tramite lavaggi del cervello come certe aziende di shopping e caffè ai funghi e beveroni vari salutistici miracolosi

-il reclutamento di altre persone che comprano pacchetti vari di ingresso rende di più rispetto alle vendite, parliamo quindi di un’azienda che ha un prodotto da vendere tramite un sistema di rete o una rete per pescare persone secondo la logica ponziana?

-i benefici per i clienti o la resa se si parla di investimenti vari dalle
materie prime alle criptovalute sono trascurabili o soggetti a condizioni per il prelievo come l’attesa di un determinato periodo di tempo

-ci sono troppe complicazioni, mille modi per guadagnare con le loro regole, schemi da completare, punti da ottenere oppure obiettivi da raggiungere per poter usufruire dei bonus proposti, è mai possibile avere semplicemente delle provvigioni per quello che si riesce a proporre nel caso siano prodotti validi?

Detto questo, se esiste un network con tutte le carte in regola sarò felice di valutarlo e proporlo, nell’attesa consiglierò sempre LBI che a quanto pare anche se segue lo stesso modello di distribuzione non posso classificarlo come network, dato che sembra essere una soluzione dove non è possibile perdere denaro, nemmeno per iniziare.

Fatemi sapere nei commenti qui sotto o per messaggio privato le vostre esperienze, voi consigliereste un network dove voi per primi non guadagnate nella speranza che si iscriva qualcuno?

[HYIP, l’investimento moderno… sempre se l’azienda non chiude stanotte finchè dormi]

High yeld investment program, HYIP, ma cosa sono realmente?

In questi ultimi tempi vedo sempre più spesso spuntare queste nuove aziende che promettono miracoli, come dice il nome si tratta di programmi di investimento che renderebbero cifre astronomiche, addirittura si parla di rendite orarie o giornaliere che possono superare il 10%, ma è mai possibile una cosa del genere?

Nella realtà si tratta nella maggior parte di schemi ponzi che come sappiamo hanno una durata limitata nel tempo, direttamente proporzionale alla rendita promessa e alla loro capacità di assorbire nuovi ignari o meno “clienti”.
Ho testato personalmente qualcuna di queste proposte e devo dire che esiste veramente anche qua un mondo che gira attorno a questo concetto dell’alta resa, vediamone un po’ i protagonisti principali.

Gli ideatori: ovvero quelle persone che hanno pensato di guadagnarsi qualche milioncino, finchè dura.

I primi clienti: ovvero quelli che senza saperlo guadagnano anche belle cifre, sempre se si ricordano di prelevarle prima che la hyip chiuda.

Gli speculatori: ovvero chi intenzionalmente partecipa a diversi programmi, consapevole dei rischi, solitamente riescono anche a guadagnare da questo tipo di attività.

Gli ultimi clienti: ovvero chi entra nelle ultime fasi di vita del programma, quasi sicuramente verseranno del denaro che non riusciranno a riavere indietro.

Le fasi di una hyip sono principalmente il lancio, la crescita e solitamente a partire da qualche settimana dopo l’apertura la fase finale di decadenza, quando non è più possibile ritirare sotto nessuna forma nemmeno i depositi che nel frattempo hanno usato per pagare i primi entrati, in contemporanea alla scomparsa del sito internet e all’impossibilità di raggiungere in alcun modo gli autori del grande progetto.

Sebbene sia lodevole l’idea di poter offrire alti rendimenti ed utilizzare mezzi di pagamento come ad esempio gli affermati e sempre più diffusi bitcoin, occorre sempre considerare che esistono dei limiti tecnici a quanto è possibile produrre in modo sostenibile ad esempio col trading, non di certo percentuali a due cifre giornaliere come millantano spesso queste aziende, lo stesso vale per tutte le altre forme di investimento che si tratti di pennystock oppure materie prime.

Hai bisogno di interessi? libretto postale: 0.3% all’anno, fondi assicurativi: 7% annuo, conti gestiti:15% ogni 12 mesi, aggressività nel forex: 200% ogni 365 giorni.

Ci sono cose che non possono rendere subito, per tutto il resto c’è hyip.

ECCO IL MOTIVO PER CUI TU SEI UN MORTO DI FAME*

Quante volte hai offerto da bere ai tuoi amici perché ti andava?
Se hai risposto “mai” non penso che farai mai alcun tipo di investimento data la tua avidità.
Se invece hai risposto “qualche volta” sei sulla strada giusta, ma invece di spendere soldi al bar, usali per CREARTI UN FUTURO.

Con questo non sto dicendo che tu debba essere tirchio (vedi sopra), ma semplicemente dovresti riordinare le tue priorità.

Perché stai leggendo questo post? Pensi che per raggiungere il successo basti sperare e mettere qualche soldo qua e là?

Carissimo…. non hai capito un cazzo.

Ormai le persone stanno perdendo valore, una buona percentuale (47%) è superficiale e proprio non ha stimoli per migliorare la propria e misera esistenza.

Ma ti sei mai chiesto che cosa fai a questo mondo?

Sento ragazzi della mia età che fanno discorsi senza senso e buttano via il loro preziosissimo tempo che nessuno gli ridarà indietro, altri invece, pensando di essere dei geni, dicono cazzate del tipo :”Se avessi 1 milione di euro, lo metterei in banca e con gli interessi sarei a posto per tutta la vita”.

Peccato che se ragioni così non farai mai i milioni, perché è la mentalità sbagliata.

Tu sei il classico che vorrebbe vincere alla lotteria e campare con win for life, ma invece di cercare la fortuna, prova a costruire qualcosa di concreto.

Detto ciò, la soluzione per te ce l’ho io, ma tu vuoi veramente cambiare la tua vita? Se lo vuoi davvero, scrivimi un messaggio con la motivazione e se ne vale la pena potremmo risolvere il tuo problema.

[ PERCHE’ IN REALTA’ TU SEI UN FALLITO ]

Hai bisogno di sicurezza al 100% giusto? Necessiti di prove su prove su prove vero? Non ti va di RISCHIARE 300 euro eh?

NON ANDRAI MAI DA NESSUNA PARTE se hai risposto “sì” a tutte e 3 le domande.

Ti sei mai chiesto che cosa faresti pur di raggiungere il tuo obiettivo? Bene, lo stai facendo?
Sei il BENVENUTO se hai detto “sì”, ma lo sei anche se hai detto “no”.

Il vero motivo per cui non hai ancora agito è semplice : ti manca la giusta motivazione.
Con il termine “motivazione” non intendo essere adrenalinici o pompati, ma semplicemente l’essere determinati a stringere i denti in ogni momento negativo.

Tu mi dirai : ” No no, io voglio fare soldi! La motivazione ce l’ho “.

Quindi con quale SCUSA intendi giustificarti questa volta? Perchè qui stiamo parlando di scuse.
Quello che non hai ancora capito è che stai mentendo a te stesso, non agli altri. La vita è la tua, non la mia. Io sono già consapevole di questo.

Tornando all’inizio, per quale motivo non sei disposto a rischiare 300 euro sapendo che se tutto andrà bene potrai cambiare la tua vita in meglio?

E tutti, a questo punto, mi dicono : ” Eh, sono 300 euro! Se andrà male li avrò persi! “

Mi stai forse dicendo che se perdessi 300 euro moriresti di fame? Ti stravolgerebbe la qualità di vita? Perderesti benessere?

Scusami tanto allora… Ma perchè hai un Iphone da 600 euro in mano?

Vedi? Stai cercando di mentire ancora una volta a te stesso. Cerca di capire cosa è veramente importante per te in questa vita e riordina le priorità.

Detto ciò, se ti serve una mano, non esitare a contattarmi, ascolterò volentieri coloro che vogliono cambiare la direzione della propria vita. Quello che sto creando è una squadra, un gruppo di persone con gli stessi ideali che condividono le proprie esperienze al fine di migliorarsi e di aiutare gli altri.

E adesso metti “MI PIACE“.

Grazie

[ PERCHE’ VIENI CONSIDERATO UN NETWORKER ROMPICOGLIONI ]

Ti senti a disagio quando devi contattare i tuoi amici con la tua proposta di lavoro? Hai paura di perdere delle amicizie facendo la figura dello “sporco” venditore?

Bene, leggendo questo post risolverò il tuo problema.

Di carne al fuoco ce n’è abbastanza. Per ottenere ciò che vuoi ti bastano 3 cose :

1) Avere una buona strategia di MARKETING.
2) Avere un buon sistema di VENDITA.
3) Capire qual è il TUO VALORE.

I primi 2 strumenti li conoscono SOLAMENTE i componenti della mia squadra, quindi non chiedermeli per messaggio a meno che tu non voglia lavorare con me. Inoltre ti costeranno tempo e fatica.

Per quanto riguarda il VALORE, posso dire che sarà l’argomento portante di questo post.

Quante persone reputi più importanti di te? Quante di queste sono meglio di te? Molte o almeno qualcuna vero?

SBAGLIATO.

Devi ficcarti una volta per tutte in quella testa che tu vali qualcosa.
Ora ti starai chiedendo : ”D’accordo, ma in che modo posso vendermi sul mercato?“.

Intanto, come per qualsiasi prodotto che vendi, devi capire qual è il tuo TARGET ( menomale che non dovevo spiegarti niente di marketing ).

Per target intendo quei potenziali “clienti” che potrebbero “acquistarti” perché andresti a risolvere una loro particolare esigenza.

Adesso, se tu non sei in grado di fare niente di utile, come puoi essere “comprato” da qualcuno? Tieni presente che questo concetto è applicabile in ogni ambito della tua vita ok?

Giustamente, prima di vendere un prodotto devi sapere che cos’è, a cosa serve, ecc…

Quindi, prima di tutto, fatti questa domanda : ”Cosa ho da offrire alle persone?”.

Solo quando saprai rispondere, potrai capire qual è il tuo TARGET.
Se invece non riesci a trovare una risposta, posso dirti che comunque sei fortunato, perché puoi decidere tu chi diventare, dedicando il tuo tempo verso una certa direzione e sbattendo forte i denti.

Ora puoi capire perché non tutti vogliono seguire la tua idea di business e perché devi smettere di rompere le palle a cani e porci.

Sono indeciso se chiederti di mettere un bel “mi piace” oppure di lavorare con me, anche se alla fine tutto dipende da te.

Ti lascio con una perla di un mio caro amico : ”Tu si que vales”.

[ PERCHE’ SENZA UN SISTEMA TESTATO FALLIRAI IN OGNI CAMPO ( E NON INTENDO QUELLO IN COPERTINA ) ]

Quante persone ricche ci sono al mondo? Quante di queste sono partite da zero o quasi per realizzare il proprio business? Molte.
Quello che però DIFFERENZIA le persone di successo da quelle che non ce l’hanno fatta è il possedere un sistema.

Cosa intendo per sistema? Intendo un meccanismo testato e collaudato, replicabile all’occorrenza, applicabile dove si vuole.
Faccio un esempio. Abbiamo un sistema funzionante nel forex? Bene, possiamo scegliere noi la piattaforma. Oppure, abbiamo un sistema di vendita che dà risultati? Ok, possiamo applicarlo a qualsiasi prodotto che vendiamo.

Capito questo, vi starete chiedendo COME creare od ottenere un sistema che vi aiuti nel vostro ambito. La risposte sono 2 :

1) Trovare una persona esperta con feedback che te lo insegni
2) Sbatterci i denti infinite volte perdendo soldi, tempo ma accumulando esperienza per salire di gradino.

Per quanto riguarda il Forex e il Network Marketing, le mie esperienze le ho fatte seguendo il punto 2 inizialmente e successivamente, dopo aver fatto sanguinare abbastanza il portafogli, imparando da persone di successo. Logicamente, per imparare a investire in ambito finanziario non sono andato da un professore teorico o da uno che vende scarpe, ma da persone che hanno ottenuto risultati per diversi anni in quello SPECIFICO mercato. Idem con patate per quanto riguarda il network marketing.

Le domande da porsi per capire se chi hai di fronte può essere il tuo insegnante sono :

1) Ha guadagnato/Sta guadagnando in questo settore?
2) Il sistema che sta utilizzando è sostenibile nel lungo periodo?
3) Si riesce a replicare questo sistema?
4) Cosa ci guadagna nel farmi da maestro? Se la risposta è “niente”, lasciate perdere, ve lo state per prendere… avete capito insomma.

Durante questo percorso ho imparato che nessuno ti regala niente, ma alla fine è giusto così.

[ PERCHE’ LE PERSONE HANNO LE PALLE PIENE DEL FALSO NETWORK MARKETING E DELLE MAGICHE “PIRAMIDI” ]

Quanti di noi sono stati contattati almeno una volta per assistere ad una presentazione aziendale di network marketing? Penso tutti.
Ormai la gente è stanca delle solite storie del “se vuoi puoi”. Sta minchia se vuoi puoi. Intanto cerchiamo di capire cos’è VERAMENTE il network marketing.

Wikipedia lo definisce così : “Il Multi-Level Marketing definito anche come MLM, Network Marketing o Marketing Multilivello è un metodo di distribuzione di prodotti e servizi che ha la finalità di permettere a chiunque di diventare un distributore e di creare una rete di distributori senza consistenti investimenti di denaro.”

Se una persona riesce a capire l’italiano, possiamo dire che fare il networker vuol dire fare il venditore, con la possibilità di creare una propria rete vendita per aumentare le proprie vendite. Quindi è un lavoro serio come qualsiasi altro.

Ora provate ad andare a raccontare ad un qualsiasi responsabile commerciale di azienda, se per riuscire nel suo lavoro gli è bastato dire ai propri collaboratori “se vuoi puoi”. Minimo tornate a casa con un occhio nero e l’altro anche.

Per tutte le persone che hanno la fissa per l’antica civiltà egizia dico solo una cosa. Avete rotto le palle più di tutti. Tutti i sistemi aziendali sono fatti a piramide, o forse voi lavorate al tornio insieme al vostro titolare? Forse guadagnate quanto i vostri responsabili? NO.

Per quanto riguarda, invece, il fatidico Ponzi vi lascio con questa descrizione di Wikipedia: “Lo schema Ponzi (spesso confuso con il marketing piramidale o il marketing multilivello) è un modello economico di vendita truffaldino che promette forti guadagni alle vittime a patto che queste reclutino nuovi “investitori”, a loro volta vittime della truffa.”

Quindi schema di Ponzi = vendita senza prodotto

Se vi propongono un network senza prodotto o servizio diffidate.

Spero di non essermi dilungato troppo, ma tenevo molto a precisare che cos’è il VERO network dopo le mille critiche che ho sentito in giro.

Ricevi subito per email l'accesso ad una serie di 3 video che cambieranno il tuo modo di pensare sulla gestione del denaro.